SBLOCCA ITALIA, M5S: FONDI PER INFRASTRUTTURE? MANCANO ANCORA QUELLI DEL DECRETO FARE

Presentata interrogazione M5S per chiedere informazioni su fondi ciclabilità

 

Roma, 7 ottobre – “Ad oggi, mentre alla Camera è in piana fase di discussione il decretoSblocca-Italia, attraverso il quale il ministro Lupi vanta di voler liberare nuove risorse per le infrastrutture, non sappiamo ancora che fine abbiano fatto i fondi sbloccati nel 2013 con il Decreto del Fare. Dove sono, ad esempio, quelli che il ministero dei Trasporti doveva rintracciare per lo sviluppo e la messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili?”.

Lo affermano i deputati del Movimento 5 stelle in commissione Trasporti che, attraverso un’interrogazione a prima firma Michele Dell’Orco, richiede informazioni e aggiornamenti sullo stato di attuazione dell’articolo 20 del Decreto del Fare.

“Lupi, sempre molto prodigo nel favorire certe opere e le solite aziende, non è evidentemente altrettanto interessato  nell’investire per lasicurezza e lo sviluppo di piste e itinerari ciclabili. Per il Movimento 5 Stelle, invece, la mobilità dolce rappresenta un’occasione per la riduzione dell’inquinamento e per una maggiore vivibilità del territori, attraverso l’investimento di risorse piuttosto ridotte. Ci batteremo affinché quei fondi non finiscano nel dimenticatoio”.

“Così come avviene oggi con lo Sblocca-Italia, anche nel caso del Fare – spiega Dell’Orco – il Ministro Lupi si vantò di aver sbloccato risorse per piccole e grandi opere infrastrutturali. In quella occasione presentai un emendamento, approvato, per spostare una piccola parte di quelle risorse sulla ciclabilità. E’ passato oltre un anno da allora, ma quei fondi aspettano ancora un decreto per essere formalmente svincolati e riutilizzati ”.